I benefici  sconosciuti della dieta mediterranea sulla fertilità maschile

Dieta mediterranea e fertilità maschile

Meno noto, l’impatto della nutrizione sulla fertilità maschile intorno al periodo del  concepimento di un bambino sembra essere molto reale.

Le donne incinte ora sanno che la loro dieta, dopo il concepimento ed entro pochi mesi prima, avrà un’influenza sulla salute del nascituro. L’impatto della nutrizione sulla fertilità maschile è meno noto, ma sembra anche reale. Secondo una revisione della letteratura nella rivista scientifica Human Nutrition Update, una dieta equilibrata è associata ad una migliore qualità dello sperma e maggiori possibilità di concepimento.

 

“I 35 studi che i ricercatori hanno selezionato per la loro qualità scientifica prendono in considerazione i criteri clinici di routine utilizzati per valutare la fertilità maschile,” dice il dottor Rachel Levy, capo del dipartimento di biologia riproduttiva presso l’ospedale post. (Parigi). Essi comprendono il numero totale di spermatozoi, volume, mobilità, morfologia e qualità del DNA.

 

“il consumo elevato di caffeina e di carne rossa o trasformata potrebbero ridurre i tassi di fertilità del suo partner”

 La meta-analisi riunisce studi condotti in 18 paesi con uomini sani o con disturbi della fertilità. In dettaglio, indica il ruolo benefico di alcuni antiossidanti (vitamine E e C, beta-carotene, selenio, zinco, ecc.), Omega 3, vitamina D,  alimenti minore consistenza in acidi grassi saturi e grassi .

Pesci, crostacei, pollame, cereali, frutta e verdura, mungitura a basso contenuto di grassi e latte scremato sono così positivamente associati a diversi parametri di sperma.

 Al contrario, diversi studi indicano una correlazione negativa delle diete ricche di carne trasformata, patate, latte grasso, latte intero, formaggi, caffè, soda e caramelle. “il consumo elevato di caffeina e di carne rossa o carne trasformata riduce le probabilità della gravidanza nelle copie  e abbassano i tassi di fecondazione della partner ,” hanno concluso i ricercatori del reparto di nutrizione umana dell’Università pubblica di Tarragona, in Spagna. Gli effetti dell’alcol, appaiono controversi.

 

Questi risultati vano nella direzione di lavori recenti che indicano i benefici della dieta mediterranea sulla fertilità maschile. Ma la ricerca sul tema è ancora nella sua fase iniziale, ei suoi risultati sono a volte contraddittorie. Gli autori notano inoltre che la loro sintesi è basata su studi di osservazione, la cui metodologia non stabilisce il nesso causale tra una dieta nutrizionale e parametri dello sperma. Le loro conclusioni dovranno essere confermate, sottolineano.

 

Si invita le coppie a garantire una dieta diversificata, sottolineando l’uso di proteine vegetali, uova e pesci grassi. L’uso di integratori alimentari non è consigliabile in assenza di prescrizione da parte di un medico. Si suggerisce infine di combattere lo stress e l’inattività.

potete leggere in cosa consiste: la dieta mediterranea

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *