Intolleranze che nessuno sospetta e che Ci fanno stare male

Il nostro corpo ci invia segnali quando non sopporta un cibo o una sostanza. La difficoltà è quella di determinare da dove provengono questi segni. Perché siamo tutti diversi: ciò che è buono per alcuni non è necessariamente buono per gli altri.

Le intolleranze al glutine o al lattosio sono le più note. Ma ciò che è meno noto è che si può essere intolleranti alla maggior parte delle sostanze intorno a noi.Un alimento, un profumo, un indumento, un prodotto per la pulizia, il metallo del tuo braccialetto e via discorrendo.

Ecco cosa succede nel tuo corpo quando sei intollerante

Alcuni prodotti assunti spingono ad una risposta immunitaria nel nostro corpo. Il tuo corpo sembra essere attaccato. Per difendersi, produce quindi grandi quantità di anticorpi, IgG (immunoglobulinG).

Questa reazione provoca infiammazione e danni alla parte interessata: intestino, pelle, sistema respiratorio…

Questa infiammazione provoca arrossamento sulla pelle, gonfiore o difficoltà respiratorie. E se non fai qualcosa, potrebbe diffondersi in tutto il corpo…

Intervenire prima di avere un diabete, cancro o infarto

i ricercatori sono categorici: L’infiammazione cronica è il nemico numero uno nella lotta contro le malattie di nostra civiltà.

Ad esempio, l’infiammazione cronica è nota per:

Uno dei principali fattori negli attacchi di cuore e VAS secondo la prestigiosa American Heart Association l’infiammazione eccessiva promuove la formazione di placca nelle arterie che causano coaguli.

aumentare il rischio di diabete di tipo 2i mediatori dell’infiammazione (proteina C-reattiva, interleucina-6) interferirebbero con l’insulina e impediscono alle cellule di assorbire il glucosio.

Correlato allo sviluppo di alcuni tumori: lo stato infiammatorio cronico protegge le cellule tumorali rilasciando radicali liberi.

Distruggerebbe le articolazioni nell’artrite reumatoide.Potrebbe aumentare il rischio di tutti i tipi di demenza, gli scienziati del San Francisco Medical Center.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *